RAPPORTO DELL’OMS – Il divario sulla salute degli uomini: gli uomini devono essere inclusi nell’agenda dell’equità della salute globale

onu every man

[Peter Baker, Shari L Dworkin, Sengfah Tong, Ian Banks, Tim Shand e & Gavin Yamey. The men’s health gap: men must be included in the global health equity agenda. Bulletin of the World Health Organization 2014;92:618-620.]
Full Text: http://www.who.int/bulletin/volumes/92/8/13-132795/en/

“Nella maggior parte del mondo, i risultati sulla salute tra i ragazzi e gli uomini continuano ad essere sostanzialmente peggiori rispetto a quelli tra le ragazze e le donne, ma questa disparità di genere nel campo della salute ha ricevuto scarsa attenzione nazionale, regionale o nazionale da parte dei politici della salute o dai fornitori di assistenza sanitaria. Includendo sia uomini che donne negli sforzi per ridurre le disuguaglianze di genere nella salute come parte del programma di sviluppo sostenibile post-2015 si potrebbe migliorare la salute e il benessere di tutti.

Che gli uomini tendono ad essere in peggiore salute rispetto alle donne ora è risultato chiaro dalla robusta evidenza da varie fonti. Il Global Burden of Disease study condotto dall’Institute for Health Metrics and Evaluation in 2010 (studio GBD 2010) ha mostrato che per tutto il periodo dal 1970 al 2010, le donne avevano una speranza di vita più lunga rispetto agli uomini[1]. Durante quel periodo di 40 anni, la speranza di vita femminile alla nascita è aumentata da 61,2 a 73,3 anni, mentre l’aspettativa di vita maschile è aumentata da 56,4 a 67,5 anni. Queste cifre indicano che il divario nella speranza di vita alla nascita si è ampliato tra i sessi a svantaggio degli uomini in quei 40 anni.

Fino al 2010, nel complesso le donne sono sopravvissute agli uomini per una media di quasi sei anni. Nella regione con la più bassa aspettativa di vita alla nascita – sub-sahariana centrale – gli uomini vivevano 5,3 anni meno delle donne in media. L’Europa orientale ha mostrato la più grande differenza nella speranza di vita tra uomini e donne: le donne nella Federazione Russa sono sopravvissute agli uomini per una media di 11,6 anni. Secondo il rapporto Global Health 2035, pubblicato su Lancet nel 2013, nei paesi classificati come “meno sviluppati” e “meno sviluppati” dagli Stati Uniti la mortalità degli adulti è scesa più rapidamente tra le donne che tra gli uomini tra il 1992 e il 2012 [2].”

[1] Wang H, Dwyer-Lindgren L, Lofgren KT, Rajaratnam JK, Marcus JR, Levin-Rector A, et al. Age-specific and sex-specific mortality in 187 countries, 1970–2010: a systematic analysis for the Global Burden of Disease Study 2010. Lancet. 2012;380:2071-94.

[2] Jamison DT, Summers LH, Alleyne G, Arrow KJ, Berkley S, Binagwaho A, et al. Global Health 2035: a world converging within a generation. Lancet. 2013;382:1898-955.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...