Violenza domestica e Conflict Tactics Scale

Una delle principali critiche alla teoria della simmetria di genere è rivolta alla metodologia utilizzata, la Conflict Tactics Scale (CTS).
A queste critiche ha risposto Murray A. Straus, professore di Sociologia, fondatore e co-direttore del Laboratorio di Ricerca sulla Famiglia all’Università di New Hampshire, in un articolo pubblicato sulla rivista peer-reviewed “European Journal on Criminal Policy and Research” del 2007:

“Un altro esempio è la pretesa che le Conflict Tactics Scales (Straus et al. 1996) non forniscano una misura adeguata della Violenza del Partner in quanto misura solo il conflitto legato alla violenza.
Anche se la base teorica della CTS è la teoria del conflitto, la spiegazione introduttiva ai partecipanti chiede specificamente ai partecipanti di denunciare la violenza espressiva e malevola. Si chiede agli intervistati circa i tempi in cui loro e i loro partner “[…] sono in disaccordo, si infastidiscono con l’altra persona, vogliono cose diverse gli uni dagli altri, o semplicemente hanno battibecchi o combattimenti perché sono di cattivo umore, sono stanchi o per qualche altra ragione.” Nonostante la ripetizione di questa critica per 25 anni in forse un centinaio di pubblicazioni, nessuna di queste pubblicazioni ha fornito evidenza empirica che mostri che venga segnalata solo la violenza legata ai conflitti. Infatti, dove ci sono sia i dati della CTS che i dati qualitativi, come in Giles-Sims (1983), si mostra che il CTS fa uscir fuori sia la violenza malevola così come la violenza legata ai conflitti. Ciononostante, perché ci sono almeno un centinaio di articoli con questa affermazione in riviste peer reviewed, sembra che si stabilisca come un fatto scientifico ciò che è solo un tentativo di incolpare il messaggero per le cattive notizie sulla simmetria di genere nella Violenza del Partner.”

Inoltre, sullo stesso articolo, fa notare come stranamente, questa stessa scala così criticata dai teorici dell’asimmetria di genere, venga da loro stessi ripresa in altre occasioni e al tempo stesso giustificato il loro uso:

“Nella ricerca di sondaggio, questo metodo di occultamento chiede ai partecipanti di sesso femminile circa gli attacchi da parte dei loro partner maschili ed evita di chiedere loro se avevano colpito il loro partner maschile. Il sondaggio Canadese sulla Violenza contro le Donne (Johnson e Sacco 1995), per esempio, ha usato quello che può essere definito una versione femminile della Conflict Tactics Scale per misurare la PV. Questa versione ha omesso le domande sulla perpetrazione dai partecipanti femminili nello studio. Per la US National Violence against Women Survey (Tjaden e Thoennes 2000), il Dipartimento di Giustizia Statunitense originariamente pianificava la stessa strategia. Fortunatamente, i Centri Statunitensi per il Controllo delle Malattie hanno aggiunto un campione di uomini al progetto. Ma quando Johnson e Leone (Johnson e Leone 2005) hanno studiato la prevalenza di “terroristi intimi” tra i partecipanti a questo studio, hanno garantito non ci sarebbero stati terroristi intimi femminili utilizzando solo i dati relativi ai perpetratori maschi.”

Insomma una versione della Conflict Tactics Scale che esclude la violenza sugli uomini va bene, mentre una che li include non è “metodologicamente appropriata”?

Considerato poi che questi argomenti per cui non lo sarebbe non sono neanche mai stati provati, possiamo chiudere qui il caso contro la CTS. 

Fonte:

[Strauss, Murray A. Processes Explaining the Concealment and Distortion of Evidence on Gender Symmetry in Partner Violence. Eur J Crim Policy Res 2007, 13(3–4):227-232.]

MythvsFact-608x448

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...